FRALA - ASD-GIANNUTRI

Vai ai contenuti
Pagine di Servizio > acquisti
Per Informazioni/prenotazioni chiamare Max al 3920622501 oppure scrivere qui.

 
Ritrovo per l’imbarco al Porto “Marina Cala de’ Medici”, Rosignano Solvay.
Imbarco giovedì 30/8/2018 dalle 18.00 in poi
Partenza per Capraia Venerdi 31/8/2018 ore 7.00
Rientro al Porto domenica 2/9/2018 ore 17.00 circa
Ricordarsi di portare la zavorra e la cintura oltre alla propria attrezzatura subacquea.
La Gita comprende:
3 giorni di Pernottamento vitto e alloggio sulla Barca Frala, comprensivo di colazione, pranzo, cena e bevande incluse.
8 Immersioni (tempo e mare permettendo) c/o L’isola di capraia, comprensive anche di eventuale notturna.
Bombole
La gita NON comprende:
L’attrezzatura Subacquea
La cena del 30/8/2018
Il trasferimento da e per il Porto “marina Cala De’ Medici”
La quota individuale per 16 Persone è di € 325,00
La gita si svolgerà con un minimo di 12 Partecipanti  con una quota individuale di € 433,00
Per motivi Organizzativi l’adesione deve essere data entro il 25/3/2018 con il versamento del 50% della quota, con le seguenti modalità:
·         Bonifico bancario
IBAN: IT80B0609546044000000006358 intestato a.  ASD GIANNUTRI STRADA SAN MICHELE 111. 12042 BRA (CN)
·         Carta di Credito sul nostro sito
Capraia...col Frala.
L'isola di Capraia, una delle sette perle dell'arcipelago Toscano.
Non è comune galleggiare in barca all’interno di un vulcano. Ma a Cala  Rossa di Capraia è normale fare il bagno entro il gigantesco cratere  franato e riempito dal mare. Le rocce ferrigne, striate da qualche  gialla colata sulfurea, contrastano con i blu cupi del mare, tutto  tremolante di trasparenze turchesi. Salvata dalle servitù carcerarie  (come su molte isole dell’Arcipelago Toscano, anche qui c’era una  colonia penale) e dalla speculazione edilizia del turismo di massa,  Capraia è una tra le più remote e selvagge fra le sette sorelle del  Tirreno, che già i Greci associarono al mito della collana di perle  smarrita da Afrodite. Oggi è tutelata da un parco nazionale istituito  nel 1996, l’unica riserva italiana formata di sole isole. Con 18 mila  ettari di terra e quasi 60 mila di mare, la zona rappresenta una delle  più vaste aree marine protette d’Europa, al centro del Santuario  internazionale dei cetacei. Più vicina alla Corsica che all’Italia (13 miglia contro 36), l’isola di  Capraia è la terza per estensione dell’Arcipelago Toscano. Colpiscono  la violenza dei colori delle sue rocce vulcaniche, le coste scoscese, il  territorio intatto coperto di macchia mediterranea. Il porto con la sua  animata marina è collegato al paese dalla sola strada asfaltata  dell’isola, lunga 1 chilometro. I posti letto non superano gli ottocento  e solo quest’anno dietro il molo è stata ricavata una piccola spiaggia  per i bambini. Per il resto Capraia è territorio selvaggio, fatto di  montagne e di scogliere, ideale per il trekking e il birdwatching.

Paradiso dei Subacquei.
Le immersioni a Capraia regalano sempre forti emozioni, ricche di pesce e di fantastici incontri con il pesce pelagico e con il trigone.
I punti d'immersione come La secca del turco, lo scoglione, la civitata e altre ancora offrono sempre la possibilità di fare incontri inaspettati. L'immersione dell'areo ( idrovolante della seconda guerra mondiale) regala sempre una forte emozione al subacqueo che raggiunge il relitto alla profondità di -42 metri. Le immersioni Permettono ai subacquei esperti di divertirsi e mettere alla prova la propria abilità in sicurezza.
Torna ai contenuti